Sansa esausta

Sansa esausta

Azienda: Ecocalor

Formati: Sacchi da 20Kg e da 25Kg

A seguito del processo di estrazione dell’olio di oliva rimane un sottoprodotto chiamato sansa. La sansa è un mix di bucce, polpa e frammenti di nocciolo che viene sottoposta ad un processo di estrazione di un olio alimentare contenuto nel seme all’interno del nocciolo d’oliva. L’estrazione dell’olio di sansa avviene nel sansificio attraverso l’uso di solventi (esano) ottenendo cosi la sansa esausta disoleata.

La sansa esausta risulta un materiale granulare con caratteristiche ottime per la combustione in caldaie. Il potere calorifico della sansa essiccata è intorno a 4.500 Kcal/Kg, quindi piuttosto elevato, ed è molto adatto all’impiego nelle apparecchiature ad alimentazione automatica con clochea.

La reperibilità della sansa al minuto non è ancora organizzata mentre all’ingrosso non costituisce un problema. La nostra sansa in quanto biomassa inclusa nella lista dei combustibili di cui al dpcm 8 marzo 2002 poi confluito nel d.lgs 3 aprile 2006 n° 152 recante “norme in materia ambientale”, quindi questi materiali possono essere utilizzati per il recupero energetico nel rispetto dei limiti alle emissioni previsti nello stesso d.lgs 152, e sono idonei per l’utilizzo nei centri abitati.
Su richiesta si rilascia certificazione. Prodotto ideale per caldaie, panifici, pizzerie etc.

Propietà fisiche, meccaniche e chimiche della sansa esausta

Ceneri ………………………………………….2.61%
Umidità ………………………………………..7.97%
Solventi organici clorurati ………………Assenti
Potere calorifico ……………………………4200Kcal/Kg -4500Kcal/Kg
Sicurezza ………………………………………Prodotto rientra ampiamente nei parametri di legge

X
Glad to have you at Our Website

Welcome to WPBot

wpChatIcon